L’unica stazione ferroviaria al mondo senza orario.

 

L’edificio della stazione ferroviaria vaticana (l’unico in questo paese) è stato progettato in uno stile eclettico da Giuseppe Momo e costruito durante il regno di Pio XI. Il tutto è di circa 61 per 21,5 metri, l’altezza dell’edificio nel punto più alto è di 16,85 metri La linea ferroviaria vaticana è collegata, ai sensi dell’articolo 6 dei Trattati Lateranensi dell’11 febbraio 1929, con la rete ferroviaria italiana. La linea ferroviaria parte dalla stazione di Roma San Pietro attraverso la Valle del Gelsomino attraverso un viadotto in mattoni con otto curve di 15 metri che attraversano Via Aurelia e Viale Vaticano. La fila prima di entrare in Vaticano arriva a un cancello con due cancelli in ferro da 35,5 tonnellate decorati con lo stemma di Pio XI. Dal treno del Presidente della Repubblica Italiana. Giovanni Paolo II è stato più volte in stazione, la prima volta che è andato a non incontrare i ferrovieri italiani l’8 novembre 1979 e il 24 gennaio 2002, quando è andato ad Assisi con rappresentanti di altre religioni Papa Benedetto XVI nel 2011 ha preso un treno per Assisi per le preghiere per la pace. Attualmente, una parte dell’edificio della stazione è utilizzata per negozi di souvenir. Il traffico passeggeri è ormai praticamente zero e di tanto in tanto viene organizzato un viaggio dal Vaticano alla stazione Gandolfo, dove si trova la residenza estiva dei papi e ora un museo.